Google cerca se stesso

Google cerca se stesso

746
0
SHARE

28/01/2011 09:09

Avvicendamento sul trono del regno di Mountain View. Inizia una fase di cambiamento dopo le luci e ombre dell’ultimo anno. Pensando ai social network, le web tv e il mobile.


Google volta pagina. Prima di chiedersi come lo fa è importante interrogarsi su perché è giunto il momento di farlo. Il colosso californiano ha chiuso l’ultimo trimestre del 2010 con un fatturato in crescita del 17%, pari a 8,44 milioni di dollari e un utile netto di 2,54 milioni, in rialzo del 29%. Sono risultati oltre le aspettative, ma alcuni fatti sembrano avere reso necessa- rio un cambio di marcia.

Google fatica nel settore Tv; Google Tv sembra non funzionare. Fallita la scalata a Groupon e nessuna valida soluzione competitiva per i social in cui eccelle il più giovane Facebook. Matura così il passaggio di testimone al vertice: Eric Schmidt ha lasciato il timone della società al co-fondatore Larry Page, che diventa nuovo Ceo, e sarà attivo a partire da aprile in qualità di presidente escecutivo.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY