Parte Linkiesta, giornale online di approfondimenti e inchieste

1393

La redazione, con uffici a Milano e Roma, si compone di 13 giornalisti assunti con regolari contratti, oltre a un network di circa 20 collaboratori e corrispondenti in Italia e all’ estero. Il direttore responsabile della testata è Jacopo Tondelli, 32 anni, ex Corriere della Sera, che ha lavorato al progetto insieme a Jacopo Barigazzi, 40 anni, collaboratore di Newsweek ed ex Adnkronos.

Per noi – spiega la redazione – ‘’il confronto con il lettore sarà fondamentale e prevediamo alcune forme innovative di community e di dialogo con i lettori-utenti per migliorare il nostro prodotto’’.

Il modello di business a regime prevede ricavi sia da abbonamenti, con una formula coerente con lo sviluppo di una comunità partecipativa di abbonati-utenti, sia dalla pubblicità.

L’ editore – una spa – è una start up nata nel corso del 2010 dall’ incontro tra un gruppo di professionisti, manager e imprenditori e alcuni giornalisti.  I promotori (Anna Maria Artoni, Alessandro Balp, Fabio Coppola, Kathryn Fink, Pietro Fioruzzi, Marco Pescarmona, Alfredo Scotti, Andrea Tavecchio e Guido Roberto Vitale) e i giornalisti hanno presentato il progetto editoriale ad altri esponenti dell’ economia e delle professioni, chiedendo un impegno compreso tra i 10.000 ed i 50.000 euro.

‘’Circa settanta soci – riporta l’ Adnkronos citando una nota – hanno aderito all’iniziativa e ad oggi la società dispone di mezzi propri per oltre 1.300.000 euro, che diventeranno 1.500.000 euro con la conclusione dell’aumento di capitale prevista per i prossimi giorni’’.

Le regole statutarie e di governance prevedono che nessun socio possa detenere più del 5% del capitale sociale. Nel Consiglio di Amministrazione, nominato per un triennio, siedono Anna Maria Artoni, Fabio Coppola, Kathryn Fink, Marco Pescarmona, Alfredo Scotti (presidente) e Andrea Tavecchi.

da Lsdi