Pensavo di conoscere LinkedIn e invece leggendo Luca Conti….

Pensavo di conoscere LinkedIn e invece leggendo Luca Conti….

1141
0
SHARE

Sono sincero, la mia professione è tutta online, sono su praticamente tutte le piattaforme e le uso tutte, in maniera piuttosto massiccia. Così, con un atteggiamento forse un po’ superficiale guardo i testi che spiegano come “essere” nel e usare il mondo dei social network più con l’occhio attento alla forma e ai contenuti e un po’ meno a quello che potrebbero insegnarmi. Luca Conti mi ha impartito una bella lezione e quindi, col capo cosparso di cenere, faccio ammenda e ammetto che il suo “Lavoro e carriera con LinkedIn”, oltre che essere, come al solito, ben scritto, chiaro e lineare, mi ha insegnato parecchie cose oltre a farmi capire che altre ne sbagliavo o, quantomeno, non le facevo al meglio.

Il mio sopracciglio ha iniziato a inarcarsi con sorpresa sin dall’inizio, quando, scorrendo il capitolo su come preparare il proprio profilo, ho scoperto che, in realtà, dei buoni consigli di Luca, qualcuno (più di qualcuno, a dirla tutta) non lo avevo affatto neanche considerato. Così, umido dal mio primo bagno di umiltà, ho proseguito il mio percorso di lettura, immergendomi nel capitolo sul “curare il personal branding”, costellando lo scorrere le pagine di “ah”, “ma però”, “ah, ecco”. Un capitolo cruciale, visto che sul Web la nostra reputazione è tutto e quindi il personal branding, cioè l’attività principale per crearla e sostenerla, diventa fondamentale.

Il capitolo sul “contattare il vostro prossimo datore di lavoro” spiega ottimamente la dinamica del meccanismo delle “presentazioni” e la loro importanza in un network come quello di LinkedIn, dove il “portare valore” alla community o l’essere in grado di interagire in maniera fattiva e propositiva è davvero fondamentale. Tutto questo Luca lo spiega bene e con disarmante semplicità, come solo chi abbia compreso ii meccanismi profondi è poi in grado di fare.

Infine il “Piano di azione in quattro settimane” ovvero come sfruttare al meglio LinkedIn per i proprio obiettivi professionali, ottenendo risultati tangibili in un lasso di tempo determinato. Un vero e proprio “piano di battaglia” da studiare con attenzione e da attuare con altrettanta sollecitudine.

Insomma, “Lavoro e carriera con LinkedIn”, edito da Hoepli, di Luca Conti, è uno di quei testi che non si possono non leggere, se si ha intenzione di “essere” nel mondo del Web e se ne vogliono sfruttare al massimo le grandi opportunità. E scusate se è poco, visto che si parla di lavoro e miglioramento della propria posizione professionale o di crearsene, finalmente, una.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY