Anche Al-Jazeera lancia una piattaforma per la diffusione di ’soffiate’

Anche Al-Jazeera lancia una piattaforma per la diffusione di ’soffiate’

681
0
SHARE

Dopo la pubblicazione dei ‘’Palestine Papers’’, parte AJTU, un sistema analogo a quello di WikiLeaks,  che consente di sottoporre materiali riservati – Le ‘’soffiate’’ verranno analizzate e filtrate da un gruppo di giornalisti per la eventuale pubblicazione – L’ azienda assicura che le fonti saranno protette al massimo e che tutti i dati sensibili verranno depurati

——

La diffusione dei “Palestine papers” (1700 documenti riservati sul conflitto israelo-palestinese pubblicati congiuntamente col Guardian di Londra) non sarà un episodio isolato.

Al-Jazeera ha infatti messo a punto una nuova piattaforma online – AJTU, Al-Jazeera Transparency Unit –  che, analogamente a quanto fa WikiLeaks, consente a qualcunque cittadino di sottoporre materiali da diffondere: video, foto, documenti e informazioni riservate, che saranno analizzate e filtrate da un team editoriale per la eventuale pubblicazione.

L’ obbiettivo – riporta Journalismo.co.uk – è ‘’consentire ai sostenitori di Al-Jazeera  di dar conto delle attività rilevanti dei governi e delle aziende che altrimenti verrebbero trascurate dai media. Dalle questioni dei diritti umani alla povertà, alla corruzione dei pubblici ufficiali, AJTU valuterà correttamente e seguirà ogni argomento e ogni contento che le verrà presentato, senza preconcetti geografici, politici, culturali o religiosi’’.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY